Project Description



Tutti    ANTIPASTI    PRIMI    SECONDI    CONTORNI    DESSERT

Curiosità

Tutti i polli che oggi popolano la Terra discendono dal gallo rosso, un uccello della giungla che vive nell'Asia meridionale, in una regione che si estende dal Pakistan fino a Sumatra e all'Indonesia.

Risotto con frattaglie di cappone e gelatina di carciofo
Vota la ricetta
Stampa
Ingredienti
  1. 350 gr. riso vialone nano
  2. 1 bicchiere di Colli Euganei Chardonnay
  3. 1 scalogno
  4. 1 costa di sedano
  5. 2 spicchi d’aglio vestiti
  6. 6 pomodori ciliegia dolci
  7. 2 cucchiai di Marsala secco
  8. 2 durelli di cappone
  9. 2 fegatini di cappone
  10. 2 punte d’ala
  11. 1 collo (pelle, ossa e polpa)
  12. 800 gr. brodo di cappone
  13. 20 gr. burro
  14. 20 gr. Grana Padano stravecchio
  15. prezzemolo tritato q.b.
  16. succo di ½ limone
Per la gelatina
  1. 4 spicchi d’aglio
  2. 1 litro di latte
  3. 1 foglia di alloro
  4. 3 carciofi
  5. olio extravergine di oliva dei Colli Euganei
  6. sale q.b.
  7. salsa di soia q.b.
  8. 1 pizzico di zucchero
  9. 1 limone
  10. 6 gr. di colla di pesce
Procedimento
  1. Per il risotto: Preparare un fondo in una padella con olio, sedano e scalogno tritato, aggiungere l’aglio non spellato e fare imbiondire. Aggiungere successivamente le frattaglie di cappone. Bagnare con Marsala, aggiungere i pomodorini tritati a coltello e lasciare sobbollire con un po’ di brodo per un’ora coprendo parzialmente con un coperchio. Aggiustare di gusto.
  2. In una casseruola ampia, fare un fondo di cipolla tritata e stufata e tostare il riso. Bagnare con il vino bianco e lasciare evaporare. Proseguire la cottura del riso con il brodo di cappone e le frattaglie. A fine cottura, aggiustare di sale e mantecare con burro, parmigiano, prezzemolo tritato e poco succo di limone. Impiattare e adagiare sopra al risotto qualche pezzetto di gelatina di carciofi della grandezza di una punta di cucchiaio da the.
  3. Per la gelatina: Fare bollire i carciofi, precedentemente puliti, in acqua salata dove si sarà aggiunto anche un limone tagliato a spicchi. A cottura ultimata, farli raffreddare in acqua e ghiaccio. Frullarli e aggiustare di sapore con sale, salsa soia, zucchero e per ultimo l’aglio precedentemente bollito a lungo nel latte e foglie di alloro. Aggiungere la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua e filtrare il tutto.
  4. Raffreddare in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.
Abbinamenti consigliati
  1. Vino consigliato: Colli Euganei Rosso
Strada del Vino Colli Euganei http://www.stradadelvinocollieuganei.it/